CLD Libri
Viaggi
Da solo al Kristal Rally, Norvegia
1100

Non è da tutti andare in Vespa tutto l’anno, figuriamoci andare nel nord Europa d’inverno. Loris Polato è abituato ad esperienze di questo genere, e se non del Vespa Club Bolzano, il Vespa Club più a nord d’Italia, di quale Club avrebbe dovuto essere? Ma sentiamo direttamente da lui l’affascinante esperienza vissuta: Dopo tanti raduni invernali, cinque Elefantreffen, due Agnellotreffen e un Furbinentreffen, è arrivato il momento di andare al Kristal Rally in Vespa. Invitato da un appassionato vespista che mi convince, decido di intraprendere l’avventura di partecipare alla 45” edizione di questa manifestazione che quest’anno si svolge a Roros, 380 km da Oslo in Norvegia. Fiero e carico di entusiasmo, porto con me i colori del Vespa Club Bolzano e la sponsorizzazione del Vespa Center SRL del quale faccio parte come socio.
Decido di partire con una Vespa 300 6T5 Super, che per la distanza e le varie condizioni mi sembra il veicolo migliore. In officina, Diego e Giovanni si impegnano per la preparazione della Vespa, montando apposite manopole riscaldate, pneumatici da neve, termoscudo, navigatore ed infine anche gli sci che decido di montare per una maggiore sicurezza. Lavoriamo tutto il week end prima della partenza, ascoltando i preziosi consigli di Ezio Zamignan, Presidente del Vespa Club Bolzano, che mi sostiene con tanta forza per la realizzazione di questa impresa. La preparazione, giorno dopo giorno prende forma e si completa con un ottimo risultato. Tutto pronto! Anche Patrik è pronto con il suo Sidecar.
Il 19 febbraio si parte, incoraggiati da tanti amici e conoscenti che ci sono venuti a salutare. Partiamo da Bolzano con la pioggia, ma non ci spaventa, perché sappiamo che nel periodo invernale le condizioni meteo ti mettono sempre alla prova, e qui giocano la concentrazione e lo spirito di avventura. Procediamo a tappe attraverso Austria, Germania, Danimarca, qui abbiamo la possibilità di percorrere il famoso ponte che collega la Danimarca alla Svezia. Il tempo è sereno, i colori e il panorama che ci circondano sono fantastici, difficile cancellarli dalla mente di un vespista appassionato ed avventuriero.
Arrivati in Svezia, il mio compagno di viaggio purtroppo rimane a piedi. Decido di proseguire in solitaria verso Oslo, mi mancano ancora 380 Km di strada ghiacciato, in mezzo ai boschi con temperature di 18 gradi sotto lo zero. Decido di montare gli sci per una maggiore sicurezza e per stare meglio in equilibrio. Le condizioni sono abbastanza estreme, diversi camion mi sorpassano veloci, abituati a queste condizioni climatiche, ma per un vespista non è poi così facile. La concentrazione è totale da non rendermi quasi conto di aver raggiunto la meta, dove portare finalmente la bandiera del Vespa Club Bolzano e ritirare il mio attestato di partecipazione dopo 2.580 km percorsi.
Grazie a questo viaggio ho potuto conoscere diversi motociclisti appassionati, tra cui un gruppo di italiani che mi hanno riferito che sono stato l’unico Vespista ad aver partecipato a questa avventura senza aver preso il traghetto e la notizia mi rende molto soddisfatto. Il giorno successivo riparto in compagnia di Stefano, Luigi, Emanuele e Massimo che mi consigliano di imbarcarmi con loro ad Oslo e di raggiungere Kiel, in Germania, via mare. Decido quindi di ascoltare il loro consiglio. Sbarcati a Kiel, saluto i miei compagni, monto in sella alla mia mitica Vespa 300 e proseguo il viaggio, mi mancano ancora 1190 km che chiaramente affronto tutto solo. Dopo una tappa notturna sono in Austria e mi trovo ad oltrepassare il Ponte Europa sotto la neve e con un vento a causa del quale a fatica riesco a stare in equilibrio. Giungo al Passo del Brennero, mi dà forza il pensiero che fra poco sarò a casa. Il viaggio è terminato e sono fiero di aver raggiunto il mio obiettivo. Sono contento di aver avuto questa possibilità, grazie ai miei collaboratori del Vespa Center, al Vespa Club Bolzano, alla mia famiglia e a tutti i miei amici che mi hanno sostenuto moralmente ed affettuosamente seguendomi costantemente su Facebook. Grazie a tutti voi ho potuto realizzare questa importante impresa che non dimenticherò mai”.
Veramente una bella impresa quella dell’amico Loris che ringraziamo per la testimonianza e soprattutto per aver portato ancora una volta un uomo ed una Vespa a superare i propri limiti.

Leonardo Pilati

ViaggioNorvegia08 ViaggioNorvegia07 ViaggioNorvegia06 ViaggioNorvegia05 ViaggioNorvegia04 ViaggioNorvegia03 ViaggioNorvegia02 ViaggioNorvegia01
Print | Stampa

Puoi cliccare anche su...

Leave a comment

Chi siamo

+39 0587 092750

info@vespamagazine.it

via Torino 6, 56025 Pontedera (PI) Italy

Prossimi eventi

Non ci sono eventi imminenti.